La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 23 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Agricoltura sociale, servizi educativi mentre si lavora

Con la Legge 141/2015 l’agricoltura sociale è diventata una delle declinazioni della multifunzionalità delle imprese agricole

La Guida - Agricoltura sociale, servizi educativi mentre si lavora

La nascita di progetti legati al sociale è frutto di un’agricoltura che ripensa se stessa e cerca nuovi indirizzi per continuare ad essere protagonista del territorio e mantenere saldo il ruolo sociale che storicamente le viene riconosciuto.
Le fattorie sociali sono aziende agricole che, oltre a svolgere l’attività produttiva, propongono in modo integrato servizi educativi, assistenziali, formativi e occupazionali a vantaggio di “soggetti deboli” in collaborazione con istituzioni pubbliche, soggetti privati e terzo settore. “Un’agricoltura socialmente responsabile è un investimento per tutta la collettività, in grado di fornire nuove risposte ai bisogni delle persone, migliorare la qualità della vita nelle aree rurali e, in senso lato, promuovere l’intero territorio” spiegano da Coldiretti.
Con la Legge 141/2015 l’agricoltura sociale è diventata una delle declinazioni della multifunzionalità delle imprese agricole. Per dare concretezza ai progetti sociali in agricoltura è stato varato in Piemonte il Regolamento che definisce i requisiti e le modalità per svolgere l’attività di agricoltura sociale e riconosce ufficialmente le aziende impegnate su questo fronte.
Coldiretti è impegnata ad attivare progetti in questo ambito tanto che si contano già oltre 600 pratiche in Piemonte, ci sono realtà agricole che si occupano di persone con problemi di dipendenza o disturbi alimentari, che propongono ortoterapia o ippoterapia, che favoriscono l’inserimento di lavoratori disabili e che seguono il reinserimento sociale e lavorativo di persone emarginate.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente